Blog Detail

TIROCINI: NOVITÀ DAL CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI

06 Mag 16
AVF Staff
No Comments

Pubblicato in data 15 aprile 2016 nel Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia il nuovo Regolamento per lo svolgimento del tirocinio presso gli studi dei professionisti iscritti nei rispettivi albi. Le novità di rilievo sono due:

  • l’introduzione della possibilità per i tirocinanti di svolgere un semestre di tirocinio tramite corso di formazione in alternativa al tirocinio svolto presso lo studio (attualmente sono invece previsti solamente corsi di formazione integrativi, nel senso che le ore destinate alla frequenza dei corsi si aggiungono alle ore settimanali di svolgimento del tirocinio presso lo studio);
  • l’introduzione dell’attribuzione agli Ordini di una competenza specifica in virtù della quale gli stessi sono tenuti a predisporre un’offerta formativa in materia di tirocinio (si tratta dunque di un vero e proprio obbligo, a differenza di quanto si prevedeva per i corsi di formazione “integrativi” del tirocinio la cui istituzione era solo facoltativa).

I soggetti formatori sono non solo gli Ordini professionali ma anche i soggetti autorizzati a svolgere corsi di formazione ai sensi del Regolamento.

I destinatari dei corsi di formazione sono i tirocinanti iscritti nel registro del tirocinio che abbiano già conseguito la laurea triennale (tirocinio da esperto contabile) o magistrale (tirocinio da dottore commercialista).

Il corso di formazione è alternativo alla pratica presso lo studio ma il tirocinante potrà continuare a frequentare lo studio se il dominus vi acconsente.

Non è consentito svolgere corsi realizzati secondo modalità di frequentazione a distanza. L’e-learning viene escluso in quanto è ritenuto importante per i tirocinanti imparare ad interagire con l’esterno mediante rapporti interpersonali. La frequentazione in aula del corso si presume possa inoltre favorire la motivazione all’apprendimento.

I corsi,  che hanno un indirizzo teorico-pratico con esercitazioni interdisciplinari, devono avere una durata complessiva di 6 mesi per un totale di almeno 350 ore.

Per quanto riguarda le materie, rientrano nell’attività di formazione quelle materie che formano oggetto della professione e che sono oggetto dell’esame di Stato (comprese le materie della IV prova prevista per l’abilitazione come revisore legale dei conti). Accanto a queste sono state aggiunte anche la normativa sulla privacy e la normativa antiriciclaggio.

In fase di prima attuazione del Regolamento è previsto che il tirocinio tramite corso di formazione può essere effettuato a partire dalla data che verrà stabilita dal Ministero della Giustizia, previa verifica dell’idoneità dei corsi organizzati sul territorio nazionale. A tal fine le richieste di istituzione dei corsi dovranno pervenire entro 4 mesi dall’invio della presente informativa affinché il Consiglio Nazionale possa esaminarle e successivamente trasmettere la documentazione al Ministero che stabilirà la data a partire dalla quale i corsi potranno essere effettuati. A tal proposito il Consiglio Nazionale ha espressamente richiesto al Ministero della Giustizia che la data di partenza sia fissata non prima del 1 gennaio 2017.

BRAINAT WORK

TESTO DEL NUOVO REGOLAMENTO