Blog Detail

H-FARM, LA FATTORIA DOVE SI COLTIVANO LE STARTUP. VIAGGIO NEL CAMPUS DI RONCADE, IN PROVINCIA DI TREVISO.

24 Mag 16
AVF Staff
No Comments

H-Farm , nata nel 2005, è una delle realtà più conosciute nell’ecosistema delle startup italiane. La prima iniziativa al mondo che, in un’unica struttura, mette assieme incubazione e accelerazione per le startup e aiuta le imprese tradizionali a trasformarsi in un’ottica digitale. La sua sede è localizzata all’interno di una storica tenuta agricola nella campagna trevigiana e costituisce con il suo campus, al pari dei vecchi rustici che hanno generato la prima economia,  un ambiente funzionale a favorire il contatto, gli scambi, le relazioni ed il  senso di appartenenza ad una comunità in grado di coltivare talenti e di stimolare, a sua volta, dinamiche economiche e sociali positive sul territorio.

Un modello tutto italiano che è diventato un esempio anche per la conquista di mercati internazionali da parte di alcune delle imprese innovative nate tra a Ca’ Tron, località vicino a Roncade, in provincia di Treviso.

Dal novembre 2015 H-Farm è quotata in Borsa, nel listino per le piccole e medie aziende, ed è aperta alla contrattazione pubblica. Nel maggio 2016 sono stati presentati a soci e investitori i primi dati trimestrali. Nel primo Investor Day dell’azienda si è appreso che il primo trimestre ha visto il fatturato consolidato attestarsi a 5,8 milioni di euro ed una posizione finanziaria netta raggiungere la quota di 11,7 milioni di euro. La maggior parte di questo fatturato (5,3 milioni di euro) proviene dalla divisione Industry, dedicata ai servizi di trasformazione digitale per le aziende. La divisione Investments, quella più vicina allo sviluppo delle startup, ha investito 1,1 milioni di euro in 11 imprese innovative nel primo trimestre.

A giugno H-Farm ospiterà l’European Accelerator Summit, il più grande appuntamento internazionale del settore, per discutere su come aiutare i giovani affinché possano a loro volta aiutare  le imprese tradizionali a crescere. L’azienda trevigiana del resto offre numerosi esempi di startup diventate imprese internazionali e di startup più recenti avviate verso una crescita conclamata. Dalla ‘content creator’  Zooppa, che ha 300 mila utenti nel mondo e sedi a Ca’ Tron, Seattle, New York, Londra e Parigi, alla new entry Antlos, un mercato online che offre vacanze in barca con skipper verificati, alla piattaforma di design in crowdsourcing Desall, al social network per amanti dell’orto Grow The Planet, sono sempre in evoluzione gli esempi di come si può insegnare innovazione, ‘Italian way’.

RAI NEWS, maggio 2016